Sistema Statistico Nazionale

PRESENTAZIONE CPT

Il progetto CONTI PUBBLICI TERRITORIALI è stato avviato nel 1994 ed ora rientra tra le indagini del Sistema Statistico Nazionale (SISTAN).
E’ finalizzato alla costruzione di “CONTI CONSOLIDATI” attraverso l’acquisizione ed elaborazione dei flussi finanziari regionalizzati.            La rilevazione delle riscossioni e dei pagamenti (flussi finanziari) consente di ottenere informazioni con riferimento a due distinti universi, ovvero: 

  • la Pubblica Amministrazione (PA),  costituita da enti che, in prevalenza, producono servizi non destinabili alla vendita (definizione coincidente con quella della contabilità pubblica italiana);

  • il Settore Extra PA, costituito da entità sottoposte al controllo pubblico, impegnate nella produzione di beni e servizi destinabili alla vendita con finalità di pubblica utilità. L’individuazione delle Imprese Pubbliche partecipate dagli Enti Pubblici avviene in base ai criteri adottati in ambito internazionale per la definizione degli standard contabili per gli Enti pubblici (IPSAS: International Public Sector Accounting Standards).

La Pubblica Amministrazione si suddivide in Amministrazioni Centrali, Regionali e Locali, mentre il Settore Extra PA è rappresentato dalle Imprese Pubbliche Nazionali e da quelle Locali.
Il Settore Pubblico Allargato (SPA) è il risultato dell’unione dei due universi: Pubblica Amministrazione e settore Extra PA.
 

 

ORGANIZZAZIONE

I Conti Pubblici Territoriali sono prodotti ed elaborati dall'Unità Tecnica Centrale, operante nell’ambito del Nucleo di Verifica e Controllo (NUVEC) dell'Agenzia per la Coesione Territoriale, istituita ai sensi dell'art. 10 del D.L. 31.8.2013, nr. 101, con la collaborazione di una Rete formata da 21 Nuclei Operativi delle regioni e province autonome.

Il Nucleo Provinciale è stato costituito ufficialmente con Decreto del Presidente n. 23/2009 ed è composto da funzionari del Servizio Sistema Finanziario Pubblico Provinciale e dell'Istituto di statistica della provincia di Trento (ISPAT).

Nucleo Provinciale:

Nome Struttura Indirizzo e-mail
Dott.ssa Luisa Tretter Servizio Sistema Finanziario Pubblico Provinciale luisa.tretter@provincia.tn.it
Manuela Cumerlotti  ISPAT - Istituto di statistica della provincia di Trento manuela.cumerlotti@provincia.tn.it
Dott.ssa Nicoletta Funaro ISPAT - Istituto di statistica della provincia di Trento nicoletta.funaro@provincia.tn.it
Dott.ssa Gilda Forti ISPAT - Istituto di statistica della provincia di Trento gilda.forti@provincia.tn.it
Dott.ssa Maria D’Ippoliti Servizio Sistema Finanziario Pubblico Provinciale maria.dippoliti@provincia.tn.it

decreto del Presidente della Provincia Autonoma di Trento n. 23 dd. 11 febbraio 2009


Unità Tecnica Centrale
:

contatti

 

 

UNIVERSO DI RIFERIMENTO

 
L’universo di riferimento che costituisce il Settore Pubblico Allargato si suddivide in Pubblica Amministrazione (PA) ed Extra PA comprendendo pertanto un insieme di soggetti, non necessariamente aventi natura giuridica pubblica, che concorrono comunque ad attuare le politiche pubbliche attraverso la gestione e la produzione di servizi pubblici.
Alcuni soggetti della Pubblica Amministrazione si trovano tra il settore Extra PA al fine di garantire confronti omogenei tra gli universi regionali.
Il Settore Pubblico Allargato della Provincia di Trento è composto da:
 

Pubblica Amministrazione Settore Extra PA
Amministrazioni pubblche centrali Imprese Pubbliche Nazionali
Stato Azienda dei Monopoli di Stato - AAMS
Enti di previdenza Cassa Depositi e Prestiti
Altri Enti dell'Amministazione Centrale (CNR, AGEA, CRI, CONI) ENEL
Equitalia Poste Italiane S.p.A.
  Ferrovie dello Stato
  ENI
  ACI 
  Aziende ex IRI - Alitalia e RAI (Gruppo  IRI)
  ENAV
  Gestore Servizi Elettrici (GRTN - Terna e GSE gruppo GRTN)
  SOGESID
  SIMEST
   
Amministrazioni pubbliche locali Imprese Pubbliche Locali
Amministrazione Regionale (quota provinciale)  Consorzi e forme associative di enti locali
Provincia Autonoma di Trento Aziende speciali comunali
Enti dipendenti/strumentali Provincia Autonoma di Trento
Agenzie, Enti pubblici strumentali, Fondazioni cultura
Fondazioni ricerca, Enti Parco
Azienda provinciale per i servizi sanitari Aziende per il turismo
Enti locali (Comuni/Unioni di comuni - Comunità di Valle) Società partecipate livello comunale
C.C.I.A.A. Società partecipate livello provinciale
Università e Conservatorio Società e fondazioni partecipate livello sovraregionale
Altri enti e consorzi pubblici locali  



 

METODOLOGIA

 
Le informazioni rilevate sono di tipo finanziario; i flussi finanziari vengono ricostruiti, di norma, sulla base dei bilanci consuntivi degli enti considerati, registrando entrate e spese effettivamente realizzate. Per la maggior parte dei soggetti che rientrano nella componente allargata del Settore Pubblico (Extra Pa) la rilevazione viene effettuata tramite l’applicazione di una specifica metodologia di conversione dalla contabilità economica, alla contabilità finanziaria.
Data la natura finanziaria della Banca dati le informazioni sono disponibili con riferimento agli aggregati economici desunti dai bilanci consuntivi degli enti rilevati:

Entrate:

  • titolo: incassi correnti e incassi di capitale;
  • categoria economica: entrate tributarie, redditi di capitale, vendita di beni e servizi, trasferimenti, alienazione di beni patrimoniali, ecc.

Spese:

  • titolo: spese correnti, in conto capitale;
  • categoria economica: spese di personale, acquisto beni e servizi, trasferimenti, beni ed opere immobiliari, ecc.

Per un supporto efficace all’attività di analisi e di programmazione la rilevazione e l’elaborazione dei flussi di spesa viene articolata secondo la finalità perseguita con la loro erogazione. Pertanto in coerenza con il sistema di classificazione adottato nella Contabilità Pubblica e, quindi, con il sistema di Classificazione delle Funzioni delle Amministrazioni Pubbliche (COFOG), la ricostruzione dei Conti Pubblici Territoriali viene effettuata secondo una classificazione settoriale a 30 voci: sicurezza pubblica, istruzione, sanità industria ed artigianato, viabilità, ecc.

GUIDA METODOLOGICA


Consolidamento

Ciascun ente rilevato viene considerato quale erogatore di spesa finale, attraverso l’eliminazione dei flussi di trasferimento intercorrenti tra gli enti appartenenti al medesimo livello di governo o universo di riferimento. Tale processo di consolidamento consente di ottenere il valore complessivo delle spese direttamente erogate sul territorio o delle entrate effettivamente acquisite, senza il rischio di duplicazioni.
 

 

DATI E PUBBLICAZIONI


I DATI DEL SISTEMA CPT
 new (disponibili dati 2015)

Il sistema CPT mette a disposizione diverse modalità interattive di consultazione dei conti consolidati secondo tutte le dimensioni disponibili: anno di riferimento, unità territoriale, livello di consolidamento (Pubblica Amministrazione o Settore Pubblico Allargato), categorie di enti, categorie economiche e settori.

LA BANCA DATI CPT: OpenCPT

Gli openCPT consentono l’estrazione dei dati elementari, in formato CSV, del sistema CPT, completa di tutte le chiavi di accesso (spese/entrate, settori di intervento, categorie economiche, tipologia di soggetti) relative alla Pubblica Amministrazione e al Settore Pubblico Allargato.

EASY CPT

OPEN PARTECIPATE

STUDI, RICERCHE E CONVEGNI

L'Unità Tecnica Centrale persegue costantemente l'obiettivo di accrescere la conoscenza dei singoli territori nazionali e diffondere l'utilizzo del Sistema CPT a supporto della programmazione e della valutazione delle politiche pubbliche. Esplorando la pagina dedicata è possibile consultare i documenti relativi alle monografie regionali complete, tematiche, convegni e seminari dedicati, alte analisi e studi.


Pubblicazioni provinciali

Il Settore Pubblico Allargato secondo la metodologia dei Conti Pubblici Territoriali 1996-2007
Provincia Autonoma di Trento
ottobre 2009 (Comunicazioni)

Annuario Statistico - cap. XV Finanza Pubblica (grafici 1-2-3)

Il conto consolidato territoriale (2000-2015)

ENTRATE

analisi economica

USCITE

analisi economica
analisi settoriale
analisi economico-settoriale (2015)
livelli di governo
 

torna alla home page